Proverbi

A buon intenditor poche parole.

A buon cavalier non manca lancia.

Accade in un´ora quel che non avviene in mille anni.

A chi non vuol sentire nulla di più puoi dire.

A chi troppo a chi niente.

A ciascuno piace il suo.

Ad ogni uccello il suo nido è bello.

A goccia a goccia si buca la roccia.

Al bugiardo non è creduto il vero.

Aiutati che il ciel t'aiuta.

All'amico non prestar denaro; o perdi l'amico o perdi il denaro.

Ambasciator non porta pena.

Amicizia riconciliata, piaga mal saldata.

Ammazza più la gola che la spada.

Anno bisesto, anno senza sesto.

Amor fa amore e crudeltà fa sdegno.

Anche in un fazzoletto da naso può esserci un firmamento; basta saperlo vedere!

Anche l´occhio vuole la sua parte.

A nullo luogo viene, chi ogni via che vede tiene.

A odiare perdi tempo e salute. A disprezzare guadagni l'uno e l'altro.

Attacca l'asino dove dice il padrone.

Attenzione alla furia di un uomo paziente.

Aver compagno al duol, scema la pena.

Avrai molti amici finché sei in cima, ma se cali giù nessun più ti stima.

Batti il ferro finchè è caldo.

Beato quel corpo che per l'anima lavora.

Bisogna sempre far fuoco della nostra legna.

Cadere dalla padella alla brace.

Cambiare le carte in tavola.

Campa caval che l´erba cresce.

Campioni si diventa. Secondi o terzi si nasce.

Can che abbaia non morde.

Chi all'onor manca un momento, non ripara in anni cento.

Chi ama colpire dev'esser pronto a difendersi.

Chi ben comincia è a metà dell'opera.

Chi beneficio fa, beneficio aspetti.

Chi cerca, trova.

Chi compra il magistrato, vende la giustizia.

Chi dà retta al cervello degli altri, butta via il suo.

Chi dice di saper far tutto, non sa far niente.

Chi di scienza è amatore, a lungo andar avrà onore.

Chi fruga il fuoco provoca scintille.

Chi ha buon vino in casa, ha sempre fiaschi alla porta.

Chi ha fretta ha disdetta.

Chi ha più torto grida più forte.

Chi ha soldi naviga con vento sicuro.

Chi imbuca tutti i vicoli va in cerca di pericoli.

Chi ingiustamente tiene, d'ogni cosa teme.

Chi la fa l'aspetti.

Chi la giustizia impedisce, di giustizia perisce.

Chi mai ha amato, mai ha vissuto.

Chi male intende peggio risponde.

Chi mal fa mal pensa.

Chi molto dice, pensa poco.

Chi molto pratica, molto impara.

Chi non ha mai sbagliato non ha mai fatto nulla.

Chi non ha testa mette gambe.

Chi non fa non ha.

Chi non fu buon soldato, non sarà mai buon capitano.

Chi non ha sdegno, non ha ingegno.

Chi non può fare come vuole, faccia come può.

Chi non risica non rosica.

Chi non rispetta non è rispettato.

Chi non sa tacere, non sa parlare.

Chi ognun riprende, poco intende.

Chi osserva troppo le cose altrui non gode le proprie.

Chi pensa di sapere tutto, tutto ignora.

Chi poco pensa, molto erra.

Chi poco sa, presto parla.

Chi poco spende assai spende.

Chi più abbraccia meno stringe.

Chi più boschi cerca, più lupi trova. Chi più intende, più perdona.

Chi più s'abbassa, piùin alto si eleva.

Chi risparmia sudore non risparmia dolore.

Chi sa di essere scemo è meno scemo di chi pensa di non esserlo.

Chi si ripara sotto a una frasca riceve ciò che ne casca.

Chi soffia nella polvere, s'empie gli occhi.

Chi sta in agio, non cerchi disagio.

Chi svelto fa, due volte fa.

Chi tempo ha e tempo aspetta, tempo perde.

Chi ti loda in presenza, ti biasima in assenza.

Chi tosto giudica, tosto si pente.

Chi troppo abbaia d'aria si riempie.

Chi troppo intraprende, poco finisce.

Chi troppo tira, strappa.

Chi troppo vuole nulla stringe.

Chi trova un amico trova un tesoro.

Chi va con lo zoppo impara a zoppicare.

Chi va a nozze non invitato, ben gli sta se è cacciato.

Chi va a pranzo senza invito è valvisto e malservito.

Chi vince l'ira, vince il più grande dei nemici.

Chi vuol ben parlare, ci deve ben pensare.

Chi vuol essere un capo deve saper fare da ponte.

Ciò che si semina con disamore si miete con danno.

Con pazienza s'acquista scienza.

Credi al vantatore come al mentitore.

Cuor contento, il ciel l'aiuta.

Cuor contento non sente stento.

Dal sapere vien l'avere.

Dare un colpo al cerchio e uno alla botte.

Dell'amico adulatore, ripugnanza e timore.

Diamo la colpa agli altri, ma sovente è nostra.

Dietro il lampo vien la saetta.

Dimmi chi ami e ti dirò chi sei.

Dio fa gli sciocchi e loro s'accompagnano.

Dio lascia fare, ma non sopraffare.

Doglia comunicata è subito scemata.

Donna ciarliera, dovuque fa fiera.

Donna prudente è una gioia eccellente.

Dubitare di se stessi è il primo segno dell'intelligenza.

È leggero il compito quando molti si dividono la fatica.

E' meglio dare e pentire, che tenere e patire.

E' meglio esser testa di formica che coda di leone.

E' peggio la vergogna che il danno.

E' più facile presumere che sapere.

Essere come un pesce fuor d´acqua.

Essere come un pezzo di pane.

Fare un buco nell´acqua.

Fidarsi è bene, ma non fidarsi è meglio.

Giovane ozioso, vecchio bisognoso.

Gioventù disordinata fa vecchiezza tribolata.

Gli amici falsi son come i fagioli: parlano di dietro.

Gli amici possono aumentare i nostri vizi, i nemici temprare le nostre virtù.

Gli estremi si toccano.

Gobba a levante luna calante.

Gran peccato non può star celato.

Grave cura non ti punga, e sarà tua vita lunga.

Il bisogno è un padrone che non chiede ma impone.

Il bisogno fa riconoscere gli amici.

Il bugiardo deve avere memoria.

Il buon giorno si vede al mattino.

Il buon vino fa buon sangue.

Il cliente che paga di meno è quello che si lamenta di più.

Il dare fa onore, e il chiedere è dolore.

Il denaro non ha mai arricchito nessuno.

Il diavolo può tentare, ma non precipitare.

Il giorno più perduto è quello in cui non si è riso.

Il mattino ha l'oro in bocca.

Il passo più difficile è il primo oltre l'uscio.

Il pensare divide, il sentire unisce.

Il perdono ci fa essere superiori a coloro che ci ingiuriano.

Il ricco ha molti adulatori, il dotto pochi ammiratori.

Il ringraziar non paga debito.

Il sacco dà ciò che ha.

Il sapere e la ragione parlano, l'ignoranza e il torto urlano.

Il silenzio è la migliore forma di ragionamento.

Il silenzio è d'oro.

Il sospetto ammala come la speranza guarisce.

Il tacere è rispondere a chi parla senza ragione.

Il tempo aggiusta tutto.

Il tempo è il più saggio dei consiglieri.

Il vero mezzo per essere ingannati è credersi più furbo degli altri.

Il vizio si eredita più di qualsiasi nobil virtù.

I mali non s'annullano con le lacrime.

I pensieri non pagano pedaggio.

I vent'anni sono più belli a quaranta che a venti.

L'abbondanza è foriera d'arroganza.

L'allegria prolunga la vita e dà la salute.

L'assai basta e il troppo guasta.

L'astuto è un uomo intelligente che ha paura d'essere un imbecille.

La bellezza è un bene fragile.

La buona vita fa la faccia pulita.

La calma è la virtù dei forti.

La calunnia è un inchiostro che può far di un uomo un mostro.

La classe non è acqua.

La fama e il suono fan le cose maggior di quel che sono.

La fatica promette il premio, la perseveranza lo porge.

La fortuna che è cieca, aiuta la cieca audacia.

La gentilezza non costa nulla, e ottiene tutto.

La giustizia spesso affoga tra le pieghe di una toga.

La goccia scava la pietra.

La libreria non fa l'uomo dotto.

La lingua batte dove il dente duole.

La lontananza ogni gran piaga salda.

La maggior parte delle mie paure, circa i mali fisici, riguarda i medici e le loro cure, non la malattia.

La maniera di dare val più dello stesso regalare.

La menzogna sempre resta con vergogna.

La notte è consigliera.

La notte porta consiglio.

La parola è d´oro, il silenzio è di platino.

La parola migliore è quella non detta.

La paura non ha mai portato nessuno alla vetta.

L´apparenza inganna.

La troppa confidenza fa perdere la riverenza.

La salùte non si paga con le valùte.

La scienza è follia, se senno non la governa.

La sella d'oro non migliora il cavallo.

La speranza è l´ultima a morire.

La spina che vuol pungere punge presto.

La superbia è figlia dell´ignoranza.

Le bugie, come gli zoppi, si riconoscono da lontano (hanno le gambe corte).

Le bugie sono l'arma dei meschini.

Le critiche fan pensare, le lodi addormentare.

Lingua sagace, sempre è mordace.

L'onore va dietro a chi lo fugge.

L'ozio è il padre dei vizi.

L'uomo ordisce e la fortuna tesse.

Lupo affamato mangia pan muffato.

Mai fare il passo più lungo della gamba.

Mai farsi belli con le piume altrui.

Mal comandando si perde l'autorità del comando.

Mal comune mezzo gaudio.

Matta è quella pecora che si confessa al lupo.

Meglio cadere dalla finestra che dal tetto.

Meglio essere l'ultimo che l'ultimo essere.

Meglio soli che male accompagnati.

Meglio tardi che mai.

Meglio un probabile rischio che un fallimento certo.

Meglio un topo fra due gatti che un malato tra due medici. (P.Pio da Pietralcina)

Mentre il can si gratta, la lepre scappa.

Mercanzia non vuole amici.

Molte volte fa più danno l'apprensione che il malanno

Nella botte piccola c´è il vino buono.

Nell'allegrezza non si trova fermezza.

Non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire.

Non c'è piacere che alla lunga non diventi noioso.

Non cercate chi non vi cerca.

Non c'è rosa senza spina.

Non conta il correre, ma l'arrivare in tempo.

Non è bello quel che bello è bello quel che piace.

Non ha un buon odore chi è sempre profumato.

Non metter bocca dove non ti tocca.

Non mettetevi a friggere prima d'essere dentro la padella.

Non ogni nube porta tempesta.

Non ogni verde fa fiore; non ogni fiore fa frutto.

Non rimandare a domani quello che puoi fare dopodomani.

Non sa parlare chi non sa tacere.

Non si contano le ore se non dopo averle perse.

Non si deve cantare se gli altri piangono.

Non si può avere la botte piena e la moglie ubriaca.

Non tutto quello che vacilla cade.

Non vivo per mangiare, ma mangio per vivere.

Ogni cosa ha un suo perchè.

Ogni creatura ha la sua natura.

Ogni cuore ha il suo dolore.

Ogni lasciata è perduta.

Ogni piacere ha il suo culmine quando sta per finire.

Orzo e paglia fa caval da battaglia.

Peggio l'invidia del nemico, che l'insidia del nemico.

Per compatire, bisogna aver patito.

Perdersi in un bicchiere d´acqua.

Piccola scintilla può bruciare una villa.

Piglia il bene quando viene, ed il mal quando conviene.

Poco cibo e nullo affanno, sanità del corpo fanno.

Poveri e sofferenti hanno pochi parenti.

Prima dei libri nacquero i proverbi.

Prima pensa, poi parla, perché parole poco pensate producono pena.

Prosperità umana, sospetta e vana.

Quando fai un buon incontro, allontanati il più lentamente possibile.

Quando l’amore è disperato tenta anche l’impossibile.

Quando ti morde un lupo pazienza. Quel che secca è quando ti morde una pecora.

Quel che l'occhio non vede, il cuor non crede.

Rendere pan per focaccia.

Ricchezza e fortuna combiano come la luna.

Ricchezza non fa gentilezza.

Ride bene chi ride per ultimo.

Roba trovata e non consegnata è mezza rubata.

Rosso di sera, buon tempo si spera.

Scemo è chi lo scemo fa.

Scherzo lungo non fu mai buono.

Segui la formica se vuoi viver senza fatica.

Se hai fatto un bel gesto non farci un manifesto.

Se hai fretta fa' con calma.

Se il parente non è buono, fuggilo come il tuono.

Sempre stenta chi mai si contenta.

Se non dai il meglio di te, troveranno meglio di te.

Senza regina l´altare è in rovina.

Se pretendi di piacere a tutti, non piacerai a nessuno.

Se studi molto impari poco, se studi poco impari nulla.

Se trovi un nuovo amico non obliar l'antico.

Si troverà sempre qualcosa nell'ultimo posto in cui la si cerca.

Solo chi fa sbaglia.

Solo se cadi saprai quanto è dura la terra.

Spesso un piccolo dono produce grandi effetti.

Tanto va la gatta a lardo che ci lascia lo zampino.

Tentar non nuoce.

Tirare l´acqua al proprio mulino.

Tra il dire e il fare c'è di mezzo il mare.....ed è meglio saper nuotare.

Troppa confidenza fa perdere riverenza.

Troppo dormire fa impoverire.

Trovare pane per i propri denti.

Trovarsi con l´acqua alla gola.

Tutti gli uomini sarebbero tiranni se potessero.

Tutti i tempi arrivano per chi sa attenderli.

Tutto il mondo è paese.

Tutto scorre.

Una bella cera cambia l'Inverno in Primavera.

Una cosa tira l´altra.

Una farfalla non fa primavera.

Una mela al giorno leva il medico di torno.

Una puntura di zanzara prude meno quando sei riuscito a schiacciare la zanzara.

Un bel gioco dura poco.

Un capo deve avere il coraggio di osare.

Un cervello limitato contiene una quantità illimitata di idiozie.

Un favore sospirato ha valore dimezzato.

Un piacere senza rischi ci piace meno.

Un sorriso vale più di mille parole.

Uomo avvisato mezzo salvato.

Vada male o vada bene prendi tutto come viene.

Vento e fortuna voltano e tornano come fa la luna.

Vincono quelli che credono di potere.

Vivi e lascia vivere.

Vizio rinato, vizio peggiorato.

PROVERBI CINESI

 

Dai un pesce a un uomo e lo nutrirai per un giorno. Insegnagli a pescare e lo nutrirai per tutta la vita.

Dio ci ha dato due orecchie ed una sola bocca per ascoltare almeno il doppio di quanto diciamo.

E' difficile acchiappare un gatto nero in una stanza buia soprattutto quando non c'è.

E' meglio una cosa vista che cento ascoltate.

Colui che nasce non protetto dagli déi, anche se cadrà all'indietro si romperà il naso.

L'uomo è il capo della famiglia, ma la donna è il collo e muove il capo dove vuole.

Non esiste notte tanto lunga che impedisca al sole di risorgere.

Ogni problema ha tre soluzioni: la mia soluzione, la tua soluzione e la soluzione giusta.

Il vincitore supremo è quello che vince l'avversario senza colpo ferire.

Purtroppo sono più numerosi gli uomini che costruiscono muri di quelli che costruiscono ponti.

Se litighi con un ubriaco, ricordati che offendi un assente. Una briciola d'oro non può comprare una briciola di tempo.

Se il destino di un uomo è annegare, annegherà anche in un bicchier d'acqua. (Proverbio Yiddish)

Dà due volte chi dà subito. (Proverbio Latino)

La prima volta che mi offendi è colpa tua, la seconda volta è colpa mia. (Proverbio arabo)

Il cammino attraverso la foresta non è lungo se si ama la persona che si va a trovare. (Proverbio Africano)

Il passato rivive ogni giorno perché non è mai passato. (Proverbio Africano)

Il solo profitto di un'adulazione è che, sentendo ciò che non siamo, noi possiamo istruirci su ciò che dovremmo essere.

(Proverbio africano)

Quando gli elefanti combattono è sempre l'erba a rimanere schiacciata. (Proverbio Africano)

Dio non poteva essere ovunque, perciò ha creato le madri. (Proverbio Ebraico)

Ad essere giovani s'impara da vecchi. (Proverbio Popolare)

La vittoria ha cento padri, ma la sconfitta è orfana. (Proverbio Popolare)

Un buon principio va sempre a buon fine. (Proverbio Popolare)